1° incontro Gruppo di Lettura

portaNon abbiamo ancora scelto il primo libro di cui condivideremo la lettura. Pian piano stanno arrivando le proposte, fino al 15 aprile le raccoglieremo tutte e poi passeremo alla scelta. [per leggere i libri proposti e proporre un libro]

Nel frattempo perché non cominciare a conoscerci? A conoscere soprattutto cosa sono per noi i libri.

E allora parto io con la prima domanda:

Cosa rappresenta per voi la lettura? Un momento di svago, di riposo, di raccoglimento? Mi piacerebbe che ognuno di noi provasse a descriverlo con una/due parole o con una figura retorica: vita, compagnia, formazione, impegno, fuga, conoscenza, dovere, limbo, una nuova dimensione, prato, finestra, grattacielo…

Proviamoci… se penso ad una rappresentazione grafica per descrivere la lettura, nella mia mente prende vita l’immagine di una porta aperta.

Ed ora chi ci prova?

Rispondete nello spazio COMMENTI, qui sotto.

  5 comments for “1° incontro Gruppo di Lettura

  1. avatar
    patrizia rosi
    3 aprile 2015 a 15:49

    Per me la lettura è una finestra aperta su epoche e mondi diversi, dove io posso vivere lasciando fuori il mondo che mi circonda

  2. avatar
    4 aprile 2015 a 9:26

    Ho sempre pensato che la lettura apra la mente permettendo, a chi legge, di elevarsi dallo scorrere ordinario della vita. La lettura è approdo presso luoghi inesplorati. La lettura è curiosità. E’ come guardare, con occhi nuovi, il mondo che ci circonda. La lettura è l’unica forma di dialogo interiore … vera, reale, concreta … da noi a noi, attraverso l’interpretazione della nostra mente (e, perché no, del cuore). La lettura arriva così, diretta, senza filtri che possono essere i toni della voce di un giornalista piuttosto che di un attore. La lettura è autentica ed è l’unico mezzo per capire fino in fondo. In sintesi, la lettura è meravigliosa …
    Un libro da leggere? Perchè non “Nessuno si salva da solo” di M. Mazzantini? Attuale, bello profondo, emozionante … e poi nel film tratto dal romanzo, la “saggezza” assume il volto del Prof. Cosa volere di più? Buona lettura e buona Pasqua a tutti dalla mia L’Aquila …

  3. avatar
    laura
    7 aprile 2015 a 0:50

    Dopo averci pensato un po’ su… per me la lettura è “liberazione”. Da me, dalla mia biografia e dalle mie storie, dalle mie opinioni e dalle credenze, dalle cose che so, dalle mie verità e dalle conoscenze, in una parola dallo spazio stretto del mio piccolo “io”.

  4. avatar
    frida
    7 aprile 2015 a 6:26

    Un momento di svago relax e grande emozione … tutto questo è per me la lettura!

  5. avatar
    8 aprile 2015 a 17:59

    C’è qualcosa di magico nel concordare di leggere le stesse pagine, in uno stesso periodo: è come decidere di entrare nello stesso sogno…

Lascia un commento